SPIAGGE


In questa pagina vi elenco tutte le spiagge dell’isola, aggiungo anche qualche consiglio da tenere in considerazione, cosi sarete provvisti di tutto l’occorrente per passare una piacevole giornata.

Incominciando dalla spiaggia di Patitiri mi sposterò sulla parte orientale arrivando a nord per poi scendere sulla parte occidentale.

Un consiglio: per arrivare in queste spiagge utilizzate Google Maps ( Applicazione di Google molto dettagliata), vi porterà direttamente sul posto!

Tutte le mie informazioni sono aggiornate al 2020.

I prezzi per un ombrellone e due sdraio variano dai 6 a 8 euro per tutto il giorno …

Mappa di Alonissos con le spiagge consigliate

Prima di iniziare con il giro delle spiagge faccio una premessa e vi do un consiglio molto importante:

Le spiagge di Alonissos, pur essendo molto belle, hanno una caratteristica comune che potrebbe mettere in difficoltà alcune persone, ovvero sono spiagge con rocce e sassolini più o meno piccoli, che da un lato rendono l’acqua cristallina, pulita, piacevole alla vista e che ti invita a fare il bagno, ma dall’altro potrebbero dare fastidio entrando in acqua.

Per ovviare a questa situazione consiglio vivamente, per tutte le spiagge dell’isola, di munirsi di questa scarpa che vedete in foto(Sopra). Questo tipo di calzatura costa molto poco( da 5 euro in su), e ti salva la giornata facendoti godere a pieno il mare con le sue emozioni positive. Questo consiglio è per tutte le spiagge di Alonissos.

Spiaggia di Patitiri:

Porto di Patitìri e la sua spiaggia

La spiaggia si trova nei pressi del porto, nonostante ciò l’acqua è molto cristallina. Non ci sono servizi di ombrellone/sdraio e la spiaggia è di piccoli sassolini con fondale roccioso. Si consiglia una scarpa di gomma per entrare in acqua. Alle spalle della spiaggia si trovano alcuni ristoranti e bar. Fare il bagno non è pericoloso perché le barche si mantengono a distanza di sicurezza. Qui il sole dopo le 17 si sposta verso la parte occidentale, quindi, dopo questo orario, si starà all’ombra.

Spiaggia per nudisti e non:

Spiaggia
Spiaggia

Meglio conosciuta in Google Maps come Alex Beach, si trova a Sud dell’isola, ma la strada che porta ad essa parte proprio dal porto di Patitìri, inserendo sull’applicazione i dati vi porta direttamente in questa spiaggetta molto molto piccola. Non ci sono servizi di ombrellone e sdraio. Dal piccolo parcheggio che si trova nei paraggi lungo la strada, si percorrono circa 200 metri lungo un sentiero accessibile. Consigliata una scarpa da tennis per il sentiero ed una scarpetta di gomma per entrare in acqua. Portatevi cibo, bevande e ombrellone per trascorrere una mezza giornata in pieno relax.

Spiaggia di Bythisma:

Spiaggia vista con il drone
Bythisma beach
La parte più facile del sentiero

Continuando per la stessa strada della spiaggia ” di nudisti”, si arriva a Bythisma beach.

Parcheggio abbastanza grande e sentiero che vi porta in spiaggia un po’ accidentato. Consiglio vivamente una scarpa da tennis/trekking per il sentiero e una scarpa gommata per la spiaggia e per entrare in mare. Non ci sono ombrelloni e sdraio, la spiaggia è molto lunga e molto selvaggia, quindi non importa quanti sarete, ma sicuramente troverete il vostro spazio di relax.

Portatevi anche qui cibo e bevande, senza dimenticare un ombrellone, perchè non ci saranno zone d’ombra. Il mare è super cristallino!!!

Megali Mourtia:

Spiaggia di Megali Mourtia

Per arrivare a questa spiaggia, anche se molto vicina a Bythisma, bisogna percorrere una strada differente: si deve per forza andare in direzione CHORA ( Old Village)..

Partendo da Patitìri si prende la strada che porta al paesino caratteristico e si seguono le indicazioni per la spiaggia di Megali Mourtia ( 5 km circa dal porto).

La spiaggia è di sassolini ben levigati con una dimensione di media grandezza( non superano le dimensioni del pugno per intenderci).

Ci si arriva direttamente in macchina e si parcheggia tranquillamente a pochi metri dalla spiaggia. Consiglio una scarpetta gommata per l’entrata in acqua.

Ci sono ombrelloni e sdraio con alle spalle bar e un ristorantino.

Mikri Mourtias:

La “sorellina” minore di Megali Mourtias è Mikri Mourtia e per arrivarci bisogna seguire la strada che porta fino a Chora (Old Village), proseguire dritto fino ad arrivare ad un sentiero con una strada sterrata e con un cartello che indica la direzione della spiaggia, per poi arrivare a 50 metri dal vostro obbiettivo.

Il percorso si può fare tranquillamente in macchina o in motorino..Fate attenzione però perché la strada è sterrata e non in buone condizioni (praticamente andate piano). Non appena arrivate al parcheggio, un altro piccolo sentiero di 50 metri Vi porterà direttamente sulla spiaggia. Quest’ultimo percorso è in buonissime condizioni e si potrà percorrerlo comodamente. La spiaggia è molto selvaggia con ciottolato di media grandezza ben levigato. Per entrare in acqua consiglio una scarpa gommata.

La spiaggia non è attrezzata quindi vi consiglio di portare con voi cibo, bevande e ombrellone( in spiaggia troverete anche delle zone d’ombra create dalle rocce).

Paralia Rousoum Gialos:

Spiaggia Rousoum

Pochi “passi” da Patitiri e ti ritrovi in un’altra bella spiaggia attrezzata di ombrelloni,sdraio e ristoranti.

Si arriva direttamente con il proprio mezzo(oppure anche a piedi dal porto).

Spiaggia gradevole e con un’ atmosfera familiare. Per chi vuole trascorrere un’intera giornata lo potrà fare benissimo grazie ai vari bar/ristoranti che si trovano alle spalle.

Votsi Beach:

Votsi è un piccolo e caratteristico porticciolo di pescatori a pochissimi kilometri da Patitiri.

Oltre ad avere un bellissimo panorama per amanti della foto, ha una piccola spiaggia di sassolini più o meno piccoli e ben levigati.

In questa spiaggia si arriva facilmente, c’è un ampio parcheggio vicino ad una profumata pineta e una scalinata che vi ci porta comodamente.

L’acqua è molto cristallina e fare il bagno è sicuro (le barchette dei pescatori e le barche a vela si mantengono a distanza di sicurezza).

La spiaggia non è provvista di ombrelloni e sdraio, ma ci sono bar e ristoranti dove poter prendere da mangiare e bere.

Milia Beach:

Spiaggia Milia Beach

Spiaggia immersa nel verde a circa 5 km da Patitiri.

Ci si arriva facilmente con il proprio mezzo ed ha un ampio parcheggio molto comodo. Non c’è nessun sentiero da fare.

La spiaggia si divide in due parti:

la parte destra( guardando il mare) attrezzata con ombrelloni, sdraio e bar/ristorante, mentre la parte sinistra è libera.

L’intera spiaggia è di ciottolato ben levigato che non dà fastidio se indossate le scarpette in gomma.

Qui potete scegliere se portare o meno cibo, bevande e ombrellone.

La spiaggia ha un bellissimo paesaggio naturalistico che vi piacerà molto( dalle foto potete rendervene conto da soli).

Chrisi Milia Beach:

Spiaggia vista dall’alto

Poco distante dalla precedente, troviamo l’unica spiaggia con sabbia( anche se qualche piccolo sassolino lo troviamo sempre). Anche qui si divide in due parti:

Da una parte troviamo la spiaggia dell’hotel “Alonissos Beach” (qui c’è solo sabbia senza sassolini), mentre dall’altra parte la spiaggia aperta al pubblico dove possiamo trovare un ristorante molto carino.

Ombrelloni e sdraio a disposizione, e ampio parcheggio dove poter mettere il vostro mezzo. In questa spiaggia potete anche non portare le scarpette in gomma perche il fondale è di sabbia.

Molto adatto a famiglie con bambini( visto il fondale molto basso e di sabbia)…Ideale per trascorre tutta una giornata intera!

Kokkinokastro:

Bella, bella e ancora bella…Questa spiaggia ha praticamente tutto quello che vuoi per trascorrere una piacevole giornata.

Anche qui troviamo sassolini e rocce misto con sabbia(poca sabbia), per entrare in mare naturalmente vi consiglio le scarpe in gomma.

Completamente attrezzata con ombrelloni e sdraio nella parte sinistra ( ce ne sono veramente tanti)..La spiaggia è molto lunga, quindi si può stare in completo relax se lo si desidera(sulla parte destra, ma in questo caso portate un ombrellone). Piccolo bar che fa anche da mangiare.

Assolutamente consigliata!!

Tzortzi Beach:

Da Patitiri ci sono più o meno 15 minuti con un veicolo motorizzato.

La spiaggia è molto stretta, piccola e di ciottolato.

Non ci sono ombrelloni e sdraio ed è un po’ scomoda a mio avviso.

L’acqua è molto cristallina e dal colore che si avvicina ad una piscina naturale.

Consiglio di trascorrere solo qualche ora in questa spiaggia, ma non tutta la giornata. Portarsi cibo, bevande e ombrellone nel caso vogliate passare più tempo.

Leftos Gialos:

Leftos Gialos
Leftos Gialos

Spiaggia tra le più attrezzate dell’isola, molto lunga e tutta equipaggiata con ombrelloni e sdraio. Ci sono bar e ristoranti che vi daranno la possibilità di avere ogni tipo di servizio. Tutta l’area è completamente piena di sassi di media e piccola grandezza e ben levigati. L’acqua come sempre cristallina, pulita e con un colore meraviglioso. Ideale per trascorrere tutta la giornata in compagnia.

Agios Petros Beach:

Agios Petros
Vista dal drone su: Agios, Steni Vala, A.Dimitrios e Peristera

Torniamo sulla strada principale dell’isola e proseguiamo indirezione nord.

Ad Agios Petros si arriva in circa 25 minuti (sempre partendo da Patitiri), l’ultimo chilometro da fare sarà in una strada sterrata, ma in buone condizioni, quindi arriverete senza complicazioni. Ampio parcheggio dove mettere il vostro mezzo. Ci sarà un sentiero che vi porterà sul vostro obbiettivo finale, quindi per questo pezzo ( circa 200 metri) vi consiglio di portarvi un bel paio di scarpe da ginnastica. La spiaggia è relativamente lunga, ma molto stretta. Non troverete sabbia, ma sassolini di piccola dimensione.

Non dimenticate le scarpe in gomma per entrare in acqua.

Non ci sono ombrelloni e sdraio, vi consiglio di attrezzarvi e di rimanere almeno una mezza giornata, perché la spiaggia non è mai troppo affollata.

C’è anche un altro sentiero( circa 500 metri) che vi porta ad un paesino vicino chiamato Steni Vala, li troverete parecchi ristoranti, bar e servizi vari( lo scrivo per chi volesse trascorrere una giornata intera).

Vi lascio il link del mio video fatto per youtube, cosi avrete modo di apprezzare il posto.( il video comprende anche il giro fatto a Steni Vala e Kalamakia, ma se andate al minuto 3,15” troverete Agios Petros)

Steni Vala:

Glyfa beach
Glyfa beach
La spiaggia di Steni Vala
Spiaggetta accanto a Glyfa beach ( bar/ristorante Suelto)

Steni Vala oltre ad essere un bellissimo porticciolo caratteristico del posto, ha ben due spiagge: Una molto piccola ed un’ altra molto grande( si chiama Glyfa beach).

La prima si trova proprio arrivando a destinazione, mentre l’altra( Glyfa) ci si arriva da un’ altra strada( Google Maps vi aiuterà), oppure da un piccolo sentiero partendo proprio dal porticciolo.

Io preferisco passare la giornata a Glyfa per poi magari andare a mangiare qualcosa a Steni Vala, in quanto essendo più grande e con meno barche, è molto più rilassante.

Tutte e due le spiagge hanno ciottolato di media grandezza ben levigato e roccia non appena si entra in acqua. Servizio di Ombrelloni e sdraio solamente a Glyfa.

Consiglio la scarpa gommata in tutte e due le spiagge!

Agios Dimitrios:

Forse la spiaggia più conosciuta dell’isola e di conseguenza la più frequentata.

La spiaggia è molto grande e lunga, attrezzata con tantissimi ombrelloni e sdraio, comunque c’è anche una parte completamente libera e dove si può “piantare il proprio ombrellone). Completamente di sassi ben levigati di media e piccola grandezza. Ha una conformità strana, ma molto gradevole alla vista. Entrando in acqua consiglio sempre la scarpina di gomma( come in tutte le spiagge dell’isola.)…

Nelle vicinanza c’è un bar dove comprare qualcosa da bere o da mangiare, ma consiglio sempre di portarsi qualcosa da casa.

In questa spiaggia è molto bello rimanere tutta la giornata per vedere le varie sfumature del mare che continuano a cambiare al passare delle ore.

Geracas:

Geracas

Geracas è la spiaggia più a nord dell’isola.

Partendo da Patitiri con un mezzo a motore si arriva in circa 45 minuti…

La strada per arrivare è panoramica lungo la costa ed è tutta completamente asfaltata(quindi si arriva senza nessuna difficoltà), ad eccezione di qualche piccola buca verso metà strada ma niente di cosi importante.

Questo è il link a Youtube dove potete vedere e godervi tutto il tragitto completo

La spiaggia è di sassolini di media grandezza( la maggior parte non sono levigati quindi attenzione), consiglio vivamente di mettersi le scarpe in gomma per entrare in acqua per la presenza di ricci di mare.

La spiaggia è attrezzata con ombrelloni e sdraio da una parte, mentre la parte sinistra vuota.

C’è un piccolo chiosco che apre alle 11 del mattino e chiude intorno le 16, dove potete comprare cibo e bevande ( per generare la corrente che gli serve, usa un generatore, quindi la spiaggia non è troppo silenziosa, a qualcuno potrebbe dare fastidio).

Agalou Laka:

La prima spiaggia sulla parte occidentale dell’isola scendendo da nord è Agalou Laka.

Questa è una delle mie preferite, anche se arrivarci è abbastanza impegnativo in quanto gran parte del tragitto( partendo da Patitiri) è su una strada sterrata non in buonissime condizioni.

Lungo la strada( gli ultimi 3 chilometri) possiamo ammirare un bellissimo panorama costiero che ci ripaga della fatica fatta per arrivare a destinazione.

La spiaggia è molto piccola, selvaggia e non ci sono né lettini né ombrelloni ( bisogna portarseli dietro).

Portarsi anche cibo e bevande perché non esiste nessun bar nelle vicinanze( molto importante).

Non ci sono parcheggi e bisogna parcheggiare il proprio veicolo lungo la stretta strada che troverete nei pressi della spiaggia..Se andate in scooter non ci saranno problemi, ma se andate in macchina fate molta attenzione!

Portatevi con voi maschera e pinne per godervi il fondale, scarpa in gomma per entrare in acqua.

In questo link trovere il percorso fatto per arrivare in spiaggia( Partendo però dall’hotel Alonissos beach

Baia di Megali Ammos:

Baia di Megali Ammos
Baia di Megali Ammos con vista alla chiesetta Anargiri
Scorcio della Baia

Questa baia secondo me è il punto più pittoresco dell’isola.

Ha diverse insenature che creano dei veri paradisi di relax dove potersi mettere in piena tranquillità.

Tre sono le spiagge raggiungibili con mezzi motorizzati oppure a piedi attraverso sentieri.

La prima scendendo da nord la trovate su Google Maps con il nome ” Great Sand Beach”. La spiaggia è abbastanza grande tutta in ciottolato di media e piccola grandezza.

Non ci sono né ombrelloni né sdraio, quindi se volete trascorrere un po’ di tempo in questo posto bisogna procurarseli. Portatevi anche cibo e bevande.

Scarpa gommata consigliata per entrare in acqua.

Megali Ammos beach:

Questa spiaggia fa sempre parte della baia e ne prende il nome.

Anche se questo litorale è il più grande della zona, ha una spiaggia stretta, con di pietre di color bianco e da sottili pietruzze colorate.

Per arrivare in questa spiaggia bisogna percorrere una strada molto sterrata e non in buone condizioni, consiglio di NON usare l’auto, ma Scooter o bici, se non addirittura a piedi.

Non ci sono ombrelloni, sdraio e consiglio di indossare una scarpa gommata per entrare in acqua.

Nuotando si possono visitare calette prive di accesso via terra, ma solo via mare( fatevi una nuotata).

Tourkouneri:

Nascosta dietro una fitta pineta, troviamo Tourkouneri.

Una spiaggetta molto piccola!!

Tutta piena di pietruzze sottili e di ciottolato ben levigato.

Mare super cristallino( portatevi la maschera per ammirare le meraviglie di questo posto).

Non ci sono né ombrelloni né lettini e bisogna portarsi cibo e bevande per una sosta lunga.

Anche qui NON consiglio la macchina, ma scooter.

Per chi volesse andare in macchina, consiglio di parcheggiarla nelle vicinanze del cartello che indica la chiesetta di Anargiri( circa 500 metri dalla spiaggia).

Tra l’altro in questa spiaggia si arriva anche da un altro sentiero partendo proprio dalla chiesetta ortodossa Anargiri. Un bellissimo percorso in discesa che vi porterà direttamente a pochi metri da Tourkouneri beach. Io per esempio ho fatto cosi ed è stata una bellissima esperienza, nonostante la fatica per la salita al ritorno( abbastanza impegnativa).

TSOUKALIA BEACH:

Tsoukalia
Tsoukalia

La prima volta che ho visto questa spiaggia è stata una vera sorpresa.

Una spiaggia semplice all’apparenza, ma con tanta storia alle spalle (qui per intenderci si producevano le anfore che servivano a trasportare il vino locale in tutto il mediterraneo, vino molto famoso e buono dell’epoca), e con dei fondali molto belli. Nuotando si può arrivare in qualche insenatura nascosta e trascorrere dei momenti in pieno relax.Purtroppo non c’è nessun tipo di servizio, ma portando con se ombrellone, cibo e bevande, trascorrerete una bellissima giornata. Ricordatevi le scarpette in gomma per entrare in acqua.

La spiaggia è molto grande con sassolini di piccola e media grandezza ben levigati.

YIALIA BEACH:

Andando in direzione di Chora ( old village), c’è una deviazione che vi porta a Yialia beach, spiaggetta molto piccola e selvaggia, fatta di pietruzze di media e piccola dimensione. Circondata da ripide rocce grigie e giallo ocra. Sul lato sinistro( guardando il mare) c’è l’attrazione di questa spiaggia, ovvero un piccolo mulino a vento restaurato dove prima veniva macinato il grano che si produceva nell’isola. La sensazione è molto bella quando arrivi in questo luogo, specialmente all’ora del tramonto, perché i colori e il mulino danno alla vostra foto un effetto molto suggestivo.

Consiglio sicuramente una tappa in questa insenatura.

Non c’è nessun tipo di servizio, quindi munitevi di tutto l’occorrente da spiaggia( scarpe in gomma compresa).

VRYSITSA BEACH:

Ai piedi dell’Old Village, troviamo Vrysitsa, spiaggia molto piccola e per arrivarci bisogna percorrere una strada con una discesa ripida, molto sterrata e non in buone condizioni. Con la macchina volendo ci si arriva, ma fate molta attenzione perché ci sono svariati tornanti da fare.

Questa piccola insenatura non è molto frequentata né conosciuta, si presenta con sassolini di media e piccola dimensione e non ha nessun tipo di servizio. Anche qui come a Yialia, l’orario giusto per visitarla è nel pomeriggio all’ora del tramonto.

Le mie impressioni sono state buone, ma non la considero tra le più belle.

Di solito chi si ferma solo una settimana nell’isola, salta questa spiaggia, ma penso che un paio d’ore potreste farle ugualmente( anche solo per venire a vedere il tramonto).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: